Qualita’ della vita 2018

DBAF51EE-E910-4757-BE19-4915B4BC1845

Siamo decisamente favorevoli alle comparazioni quantitative fatte sulla base di indicatori o parametri uguali per tutti i soggetti in esame. Riteniamo siano il modo piu’ sintetico ed efficace per dimostrare chi sta meglio e chi sta peggio, ma soprattutto dove e’ urgente migliorare per rimettersi al passo. In questo senso, riteniamo sempre assai interessanti le classifiche annuali sulla qualita’ della vita in Italia, riportate con grande, campanilistica enfasi sui media locali a commentare miglioramenti e casi limite. Siamo nel periodo di uscita di quelle relative al 2018 e la prima in ordine di diffusione pubblica si deve al quotidiano Italia Oggi in team con l’universita’ La Sapienza di Roma, sintetizzata in figura. Si vive meglio nelle piccole e medie citta’ del Nord-Est, le metropoli arrancano perche’ complesse da governare ed il Sud, generalmente insufficiente, eccelle qua e la’ in indicatori singoli come ad esempio sostenibilita’ ambientale e sistema salute. Va segnalato soprattutto al Sud l’impoverimento sociale progressivo dei piccoli comuni, ormai quasi ineluttabile, al quale i recenti governi di centro-sinistra avrebbero voluto porre primo rimedio accogliendo immigrati a ripopolarli, ricreando un senso di comunita’ solidale. EDIT: aggiungiamo il 17 Dicembre la classifica della Qualita’ della Vita 2018 del Sole 24 Ore

D2C46D47-F4D7-4C35-B43E-C5316D9E89AE

Annunci